Captatio benevolentiae

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on Google+
Ciao a tutti gli amici del blog. Sia chiaro non voglio fare una lezione di filosofia o retorica. Voglio semplicemente scrivere le mie impressioni. Vorrei analizzare il mio tipico comportamento quando vado sul sito per1cent. Prima di tutto vado a controllare gli osservati (ottimo sevizio) commento e mi mangio le unghie oppure dico la classica frase: lo sapevo che bisognava rimanere lontano da questo tipo. Vedo tutti i risultati e da tempo non mi chiedo il perché di comportamenti folli di certi utenti. Poi passo alle aste terminate e li scatta la captatio benevolentiae. Si perché vedo decine di prodotti con aste finite a 0,025 o giù di li e scatta la voglia di iniziare un’asta. Mi dispongono favorevolmente e il mio cervello bacato mi dice… Se ci sono riusciti loro perché non tu? Fra centinaia di utenti mi sento come il tipo che mette sempre il commento: é mio!
Questo è il punto cruciale di tutta la situazione. Se sono fissato e ossessionato da un prodotto, di solito perdo tutti i bid. Quando invece la mia personalità ludica prevale e mi va proprio di giocare nel senso letterale della parola,di solito vinco. Questo dovrebbe essere l’atteggiamento vincente. Sicuramente chi cerca di sbarcare il lunario vincendo le aste, a mio parere fa una brutta fine. Se invece ci si vuole divertire non c’è che l’imbarazzo della scelta. Questa settimana, sono rimasto quasi sempre a guardare e ho osservato certi comportamenti strani, che ho prontamente segnalato al sito. Ho avuto una pronta risposta e mi hanno fatto presente che provvedevano a segnalare la cosa in amministrazione. Naturalmente mi ha fatto piacere e non ho più notato niente di anomalo. Sito quindi perfetto? Direi di si anche se ha un grandissimo difetto. Mi ha reso dipendente dalle aste. Lo ammetto. Mia moglie mi sfotte e dice che sembro i pensionati in tabaccheria con il gratta e vinci. Che brutta immagine. Anche perché di solito mi diverto un sacco. E i tipi che partecipano alle aste mi sono quasi tutti simpatici. Ora sono io che voglio accattivarmi le simpatie. In ogni caso non mollo e nel tempo libero questo è il sito che preferisco. Speriamo in furono di avere anche la possibilità di riscattare i premi che si sono persi. Ma sarebbe troppo bello. Un saluto a tutti i malati di aste come me..
Beppe

Autore:

Condividi questo post su

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.